Archivio

Post Taggati ‘roma’

Lavoro oculato

20 Maggio 2011 1 commento

storiasporcaMi chiamo Sorge e sono ingegnere edile. Sono sposato con Antonietta Miceli e da lei ho avuto due figli, che ho chiamato Edgardo ed Edmundo, in onore al Re Lear di Shakespeare, ma normalmente li chiamano Luca e Roberto.

Sono un palazzinaro, un uomo duro con alcune società. Un paio stanno fallendo e gli altri non sanno se è una scelta, per accumulare denaro senza pagare i creditori, o se doveva andare così. Ma ho intestato le proprietà ai figli, per cui da me non avranno soldi e penseranno che ho architettato tutto.

Da me non avranno nulla. Anche perché sono morto.

M’hanno trovato legato alla sedia, torturato come Netta, mia moglie. A me m’hanno anche cavato gli occhi dalle orbite quando ero ancora in vita: un lavoro oculato.

Per salvarci la vita avrei fatto qualsiasi cosa.
Ma ai miei aguzzini non avevo niente da dire.

La storia sporca
Marco Minicangeli
Ed. Controluce, 2011
Euro 17


Bello quanto il romanzo, ecco il booktrailer.

Altri libri di Marco Minicangeli citati su Crimen:
Uomo(n)
Ammazzo tutti

Crimini scritti a teatro: Roma, 19 febbraio

6 Febbraio 2008 1 commento

Lo Scrittore dal Vivo, ovvero scrivere un romanzo di genere insieme ad uno scrittore professionista: martedì 19 febbraio, ore 21, Roma San Giovanni, Teatro SalaUno.

Prosegui la lettura…

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , , , ,

Anche tu profiler: Roma, 15-16 marzo

6 Febbraio 2008 Commenti chiusi

Il 15 e 16 marzo l’ICAA organizza a Roma EUR la Conference on Criminal Investigation, un interessantissimo convegno a costo estremamente ridotto: 40€, comprensivi di kit congressuale e del nuovo manuale "Criminal Investigation Handbook" in versione italiana. Leggendo il programma ci si iscrive subito.

Prosegui la lettura…

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , ,

30 morti attendono al freddo

14 Gennaio 2008 Commenti chiusi


Riaprire casi di omicidio rimasti irrisolti per cercare di trovare i colpevoli grazie alle nuove tecniche e metodologie delle scienze forensi o di applicazione forense. È questo l’obiettivo con cui è nato Cold Case, un gruppo di lavoro all’interno della Omicidi della Squadra mobile di Roma.

Il gruppo prende spunto dalla famosa serie televisiva che si occupa proprio di delitti irrisolti. Un’équipe di personale qualificato – composta da investigatori, medici legali, psicologi, criminologi – si riunisce per cercare di capire e valutare la possibilità che un vecchio caso venga riaperto e risolto. Per il momento sono presi in considerazione sono gli omicidi rimasti senza colpevole a Roma e provincia negli ultimi 10 anni, al momento una trentina.

Prosegui la lettura…

Asasinul: Negoita Marian

7 Gennaio 2008 Commenti chiusi

Una sniffata e via, entro nell’alberghetto di via dei Mille dove dormo con loro. Alzo il volume della televisione ed entro in bagno, dove Ionica sta facendo la doccia. Ha vent’anni… io 31: deve dirmi quel che devo sapere. La minaccio con le mani, ma non dice nulla. Mi agito: la tasca destra mi ricorda che ho fatto acquisti. Un rasoio da barbiere.

Prosegui la lettura…

Il bossolo parla

19 Dicembre 2007 Commenti chiusi

Sono in laboratorio i reperti del tentato omicidio ipotizzato all’incorcio tra via dei Volsci e via degli Etruschi, nel quartiere San Lorenzo di Roma. Sulla strada sono stati trovate due macchie rosse, presumibilmente di sangue, vicino ad un casco di motorino e ai vetri di un’auto. Ma c’è un mistero.

Prosegui la lettura…

Impara a teatro a scrivere un… Crimen

26 Novembre 2007 2 commenti

Lo Scrittore dal Vivo: ovvero scrivere un romanzo di genere insieme ad uno scrittore professionista: il 29 per il giallo, il 30 per la fantascienza. Di e con Massimo Mongai, a cura di Sabina Marchesi; servizio SMS in sala a cura di Crimen

Prosegui la lettura…

Argento – La terza madre? Irritante

6 Novembre 2007 3 commenti

La solita confezione artigianale, un doppiaggio ancora una volta scandaloso e la presenza della figlia Asia rendono comunque irritante l’esito finale e forse definitivamente inutile l’attesa per il risveglio di un regista mitizzato ben al di là dei propri meriti.

Prosegui la lettura…

“Voi non potete capire”, parola di Angelo Spagnoli

5 Novembre 2007 Commenti chiusi

"Il terrazzo bruciava e lui ci sparava". Angelo Spagnoli, congedato dall’esercito per depressione, si sentiva minacciato e per questo aveva trasformato la casa in un fortino. Quando il lanciafiamme che possedeva ha appiccato incidentalmente il fuoco al suo appartamento, ha temuto di essere scoperto. Allora ha imbracciato il fucile ed ha cominciato a sparare. Ha mirato alla testa dei passanti uccidendo Giuseppe Di Gianfelice e ferendo altre sette persone.
AMMAZZO TUTTI. Quello dei mass murder è un fenomeno tipicamente americano. In Italia stragi del genere si hanno di solito in famiglia, tanto che la criminolgia arriva a parlare di family mass murder. Dalle poche notizie trapelate finora, il profilo criminologico di Angelo Spagnoli sembra combaciare perfettamente con quello delineato dagli esperti: appassionato d’armi, schivo, con problemi psicologici.
L’assedio ha avuto fine quando Spagnoli ha terminato le munizioni. "Voi non potete capire, ma mi spiace", avrebbe detto a chi lo arrestava. [Marco Minicangeli]

Prosegui la lettura…

Crimen apre i battenti a Roma, il 29 ottobre

28 Ottobre 2007 Commenti chiusi

Lunedì 29 ottobre alle 17.30, presso la Biblioteca Raffaello, i giallisti romani Massimo Mongai e Marco Minicangeli presentano i loro gialli legati ai luoghi della Città Eterna, alla presenza di Elisabetta Mondello. E Crimen fa la sua prima apparizione in pubblico! Ci vediamo a Cinecittà, insomma lì vicino.
Conti in sospeso
di Marco Minicangeli
(Giulio Perrone editore)
Cliccate qui per scaricare gratis le prime quattro pagine del romanzo.

Prosegui la lettura…