Home > Argomenti vari > Gattaca e il DNA mysterioso

Gattaca e il DNA mysterioso

30 Novembre 2009

Certo è emozionante vedere dal vivo le mirabolanti apparecchiature che permettono di fare l’analisi del DNA con le stesse procedure che vediamo da anni nei laboratori di CSI! E’ quello che è capitato a chi ha seguito l’ultimo corso dell’ICAA, chiamato -con un po’ di enfasi- DNA Evidence Collector Specialist, tenuto al laboratorio Genoma di Roma.

Forse non tutti sanno che il titolo del film di fantascienza Gattaca è generato usando solo le iniziali delle quattro componenti del DNA, ovveroguanina, adenina, citosina e timina.

 

Sapere come prelevare e conservare un campione a seconda della sua natura e delle analisi possibili sia scientificamente che legalmente, preparare le pipette che entreranno nei macchinari, evitare la contaminazione, il tutto raccontato con molti esempi di casi reali di grande attualità giornalistica… che divertimento!

 

Ma c’è di più: alcune analisi vengono oggi svolte con dispositivi particolari, a basso costo (20keuro contro 200 keuro), controllati da un personal computer: l’evoluzione di questi laboratori automatici lascia prevedere uno sviluppo in tal senso dell’intera attività di analisi.

 

Cerca in questo blog i post su ICAA

 

Ovviamente è molto interessante anche capire la differenza tra DNA ed RNA, tra DNA "generale" e DNA mitocondriale, perché è così importante la messa a punto della PCR (reazione a catena della polimerasi, la replicazione del DNA messa a punto da Mullis) e quando invece non resta che fare una costosissima analisi si una singola cellula.

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,
I commenti sono chiusi.